Inaugurazione Nuovo Plesso Scolastico Torreselle

A nome dell’Amministrazione Comunale e della cittadinanza di Piombino Dese, saluto tutti i presenti, in particolare le autorità civili, militari, scolastiche e religiose intervenute.
Desidero ringraziare il parroco Don Davide Schiavon che ha acconsentito a celebrare la Santa Messa domenicale in questo luogo. 
Inauguriamo oggi il nuovo plesso della Scuola Primaria per le frazioni di Torreselle e Levada. Si tratta di un progetto che abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione, al quale abbiamo apportato alcune modifiche migliorative circa il sistema di riscaldamento e la funzionalità della palestra. Infatti abbiamo ritenuto opportuno adeguare la palestra ai parametri richiesti dal CONI perché vi si possano disputare partite ufficiali delle varie discipline sportive. Pertanto, oltre l’uso prettamente scolastico, la palestra sarà a disposizione dei giovani che praticano sport nelle società del nostro Comune.
Si tratta di un’opera che ha avuto un costo pari a 4.191.674,94 euro, finanziati in parte con contributo della Regione Veneto per € 1.399.351,44 e per la parte restante con finanziamento del Comune. Si compone di 10 aule, 1 sala computer, 1 sala mensa, un’aula polivalente, due atri ampi, una palestra omologata CONI dotata di spogliatoi per atleti, un doppio spogliatoio arbitri e sala infermeria. 
Un ringraziamento ed una menzione particolare meritano i progettisti dell’opera Studio Arch. Tiziano Conte, il direttore dei lavori Ing. Maurizio Salvador, la ditta appaltatrice Coveco di Marghera che ha concorso nell’interesse di C.M.R. Soc. Coop. A r.l. di Argenta (FE) e le principali sub appaltatrici: Adriatica Strade, D & D costruzioni generali, Gruppo Sait, Bemor Srl, Penta Service Srl, Ecointonaci Srl, Lavina Sergio, Ariete Costruzioni Srl, San Biagio Pavimenti Snc., e l’Ufficio Tecnico Comunale Edilizia Pubblica nelle persone del responsabile geom. Sbrissa Adriano e dei collaboratori, Basso Paolo, Morosin Daniele, Bavato Monica, Caporale Anna.
E’ la prima volta nella storia del Comune di Piombino Dese che una scuola accomuna le frazioni di Torreselle e Levada. Qui i ragazzi delle due frazioni si troveranno a studiare insieme, non solo negli stessi ambienti ma anche, a cominciare dalle prime, nelle stesse classi. Tuttavia una valida scuola non è fatta di belli arredi o di buone classi ma, prima di tutto, di bravi insegnanti. Qui abbiamo la fortuna di avere docenti che svolgono il loro mestiere con passione e cura certosina come farebbe uno scultore con un pezzo di marmo al quale voglia dare la forma desiderata. Non dissimile, infatti, è l’arte dell’insegnare perché comprende lo sforzo di educare ovvero etimologicamente ex ducere tirare fuori dal ragazzo le inclinazioni, le doti e disposizioni particolari di cui dispone, e altresì in-ducere mettere dentro, nozioni, dati, sistemi, metodi ovvero tutto quello che costituisce l’insegnamento.
Qui, tra queste aule, si formeranno le nuove generazioni che costituiranno e guideranno la nostra comunità. Auguriamoci che sappiano imparare bene per essere un domani uomini e donne capaci di dare il loro contributo concreto e positivo nella vita. Nel frattempo diamo loro il primo compito per casa che sarà quello di trovare un nome per questa loro nuova Scuola. Sarà indetto, infatti, dall’Assessorato alla Cultura, un concorso di idee a loro riservato, visto che sono i primi utenti della scuola, per individuare un nome che abbia, possibilmente, attinenza con la storia e l’ambiente del nostro territorio.
Un accenno alle vecchie scuole che resteranno edifici pubblici a disposizione delle comunità di Torreselle e Levada per attività sociali e associazionistiche.
Inaugurare una scuola significa investire nel futuro. Diceva un grande filosofo francese, Blaise Pascal, che il faut bien penser pour bien agir, bisogna pensare bene per bene agire. Auguriamoci che queste aule possano essere ottime palestre di pensiero per i nostri ragazzi affinché siano domani uomini e donne capaci di fare il bene delle nostre comunità. 
Consapevoli, al di là di tutto, che il compito della scuola è quello di insegnare ad imparare perché conoscere non è ricordare tutto ma sapere, quando serve, cosa e dove cercare.

Il Sindaco
Avv. Pierluigi Cagnin

Autorità presenti

In rappresentanza della Regione Veneto
Il Vicepresidente On. Marino Zorzato

Il presidente Della Provincia di Padova
Barbara Degani

Il dirigente Ufficio Scolastico Provinciale
Dott.ssa Maria Giuliana Bigardi

Il Dirigente Scolastico di Piombino Dese
Dott.ssa Mariella Pesce

torna all'inizio del contenuto