Addizionale IRPEF

L'addizionale comunale all'IRPEF è un'imposta che si applica al reddito complessivo determinato ai fini dell'IRPEF nazionale ed è dovuta se per lo stesso anno risulta dovuta quest'ultima. E' facoltà di ogni singolo comune istituirla, stabilendone l'aliquota e l'eventuale soglia di esenzione nei limiti fissati dalla legge statale.

Fasce di applicazione addizionale IRPEF

  • Scaglione da 15.001,00 a 28.000,00 euro  - 0,77%
  • Scaglione da 28.001,00 a 55.000,00 euro - 0,78%
  • Scaglione da 55.001,00 a 75.000,00 euro - 0,79%
  • Scaglione oltre 75.001,00 euro - 0,80%

Fascia di esenzione fissata in euro 12.000,00

Ufficio di riferimento

Servizio Tributi

Ufficio Servizio-tributi
Area Area servizi economici finanziari
Responsabile Trento Marta
Indirizzo Piazza A. Palladio, 1
Telefono 049 9369444
Fax 049 9366727
Email ufficio.tributi@comune.piombinodese.pd.it
PEC protocollo.comune.piombinodese.pd@pecveneto.it
Personale
Personale
Addetto Telefono Email
Scattolin Gianfilippo 049 9369444 gianfilippo.scattolin@comune.piombinodese.pd.it
Cristina berno 049 9369441 ufficio.tributi@comune.piombinodese.pd.it
Apertura al pubblico
Apertura al pubblico
Giorno Mattino Pomeriggio
Lunedì 11.00-13.00
Martedì 11.00-13.00
Mercoledì 11.00-13.00
Giovedì 11.00-13.00 16.00-18.00
Venerdì 11.00-13.00
Competenze

Il servizio "Tributi" ha la finalità di organizzare la gestione dei tributi di competenza dell’Ente, anche attraverso la costruzione di una banca dati integrata che renda facilmente disponibili tutti gli elementi necessari all’imposizione e all’accertamento. A tal fine svolge le seguenti attività: 

  • assicura l'organizzazione e la gestione dei tributi di competenza dell'Ente, svolgendo le attività connesse all'applicazione delle imposte e tasse gestite direttamente (dalla fase di individuazione dei soggetti, all'accertamento dell'imponibile e alla formazione dei ruoli coattivi), oltre alle funzioni di vigilanza e controllo della regolarità gestionale dei tributi dati in concessione o in gestione; 
  • è responsabile dello studio e delle ricerche, in cooperazione con gli uffici decentrati dell’amministrazione finanziaria dello Stato, in merito alla “fiscalità” locale; 
  • gestisce le procedure di contenzioso tributario.
torna all'inizio del contenuto